Uomo che si gratta la testa, prurito, forfora.

La salute del capello passa anche per una visita tricologica! Proprio così: proteggere i nostri capelli e prevenire la loro caduta è più semplice se ci affidiamo a controlli e trattamenti da parte di specialisti.

Vediamo in questo articolo chi è il dermatologo specializzato in tricologia e quali sono i rimedi per la perdita dei capelli.

Come proteggere la salute dei capelli

Prendersi cura del cuoio capelluto è semplice se rispettiamo alcuni suggerimenti.

  • Per il lavaggio e l’asciugatura (di solito due o tre volte alla settimana) è consigliato impostare temperature non eccessivamente alte. Dopo che hai lavato i capelli, tamponali con un asciugamano e ricorda di tanto in tanto di massaggiare il cuoio capelluto per mobilizzarlo e stimolare così la circolazione.
  • Segui una dieta sana ed equilibrata: per la salute del capello sono importanti proteine, minerali, oligoelementi e antiossidanti.
  • L’attività sportiva è importante, ma sudore, agenti atmosferici e lavaggi troppo frequenti possono indebolire i capelli: utilizza prodotti, anche naturali, che li nutrano e non li aggrediscano, bevi molto e ricorda i sali minerali.

Forfora: perché compare e quali sono i rimedi

Eccessiva desquamazione biancastra visibile sul cuoio capelluto, la forfora è molto frequente. Nulla da temere: questo disturbo, talvolta accompagnato da prurito, può essere controllato con lavaggi giornalieri e l’utilizzo di shampoo o lozioni apposite, consigliate dal tricologo.

La forfora compare soprattutto nelle persone di sesso maschile in età adulta e solitamente regredisce intorno ai 35-40 anni.

Le possibili cause sono:

  • la secchezza del cuoio capelluto
  • il fungo Malassezia furfur
  • dermatite seborroica (pelle grassa)
  • psoriasi
  • dermatite da contatto.

Elevato stress e debolezza del sistema immunitario possono contribuire alla formazione della forfora.
Il trattamento adatto va studiato in base alla tipologia del disturbo e al paziente: ecco perché è raccomandata la visita di un dermatologo specializzato in tricologia.

Caduta dei capelli: cosa possiamo fare?

La quantità di capelli che ogni giorno perdiamo varia da persona a persona e dipende da fattori quali:

  • sesso
  • stagione
  • salute
  • genetica
  • densità di capelli,
  • lavaggio
  • spazzolatura
  • prodotti utilizzati.

Quando inizia a comparire un diradamento e si nota che i capelli cadono eccessivamente, è bene rivolgersi a un tricologo, anche in giovane età, per identificare i sintomi di una eventuale calvizie, lo stadio e i rimedi.

Quando la calvizie inizia a essere marcata e diventa un problema per il paziente, il dermatologo specializzato può consigliare il trattamento con lozioni specifiche, farmaci o il trapianto dei capelli.

La prevenzione resta comunque importante:

  • seguire una dieta sana
  • evitare diete drastiche
  • proteggere i capelli dai raggi UV
  • rispettare l’igiene del cuoio capelluto
  • non fumare.

Affidarsi a un tricologo

Se dovessi soffrire di caduta dei capelli, forfora, capelli grassi o secchi, follicolite, dermatiti o altri disturbi legati al cuoio capelluto, i medici IDE raccomandano la visita tricologica.
Questa tipologia di visita, eseguita da un dermatologo tricologo, determina eventuali anomalie dei capelli e del cuoio capelluto, e propone le terapie corrette per alleviare o eliminare le patologie.

Fissa un appuntamento con un dermatologo specializzato in tricologia a Milano!

Come avviene una visita tricologica?

  1. L’anamnesi prevede il colloquio con il paziente per raccogliere tutte le informazioni necessarie e costruire la storia clinica.
  2. Il medico procede con il controllo e monitoraggio del cuoio capelluto utilizzando strumenti specifici: è possibile così identificare la patologia e determinarne le cause.
  3. Se il motivo della visita è una caduta eccessiva dei capelli, il tricologo esegue test tricologici come il pull test (per valutare la resistenza del capello alla trazione) e/o il wash test (per determinare la quantità di capelli cadono durante il lavaggio).
  4. La fase finale prevede la diagnosi e la somministrazione della terapia adeguata.

Per una visita tricologica, affidati ai dermatologi specializzati dell’Istituto Dermatologico Europeo di Milano: contattaci!