Si tratta di una tecnica iniettiva utilizzata in omotossicologia per trattare molte patologie. Si ritiene infatti che l’iniezione superficiale di piccole quantità di rimedi omotossicologici in punti definiti e spesso coincidenti con i punti di agopuntura, sia utile per aumentarne l’efficacia. Ad esempio, nel trattamento di capillari e microvarici, vengono praticate diverse microiniezioni sulle gambe e sulle cosce, poco o per nulla dolorose, in punti prescelti. Già dopo le prime sedute l’effetto è quello di sentire le gambe più leggere e meno gonfie, per il miglioramento del deflusso venoso e linfatico.