dermatologia

Allergie e visita allergologica: come si svolge la visita diagnostica dell’allergia

Dopo una visita specialistica allergologica all’interno della struttura, è possibile eseguire diversi tipi di test per individuare da quale tipo di allergia il paziente sia affetto.

Cos’è l’eczema

 L’allergia è oggi una delle patologie più frequenti.

Esistono due tipi di eczemi:

  • l’eczema o dermatite da contatto (o professionale), caratteristica di certi tipi di professioni;
  • l’eczema costituzionale (o atopico) che può manifestarsi associato a rinite, congiuntivite e asma.

La sezione allergologica creata da IDE mette a disposizione della propria clientela una equipe medica di alto livello e tutti gli strumenti necessari per l’inquadramento dello stato allergico e le relative terapie.

Per l’ Allergia da Contatto

Il Patch test

Si tratta di una tecnica che consiste nell’applicare sostanze sul dorso del paziente per evidenziare la o le cause delle manifestazioni allergiche.

Foto-patch test

E’ una tecnica analoga alla precedente, ma in questo caso si sfrutta la capacità dei raggi ultravioletti di scatenare reazioni allergiche da parte di alcune sostanze dette fotosensibilizzanti.

Per le forme respiratorie  o da alimenti

Il Prick test.

Consiste nell’applicare poche gocce di allergeni sulla cute dell’ avambraccio. Questo tipo di test è utile, nelle forme di allergia costituzionale, per individuare eventuali intolleranze alimentari o di reazione ad antigeni ambientali quali polline, acari o polveri.

Altri tipi di test allergologici

Il test delle orticarie fisiche serve invece alla diagnosi dell’orticaria da causa fisica quale il calore, il freddo, la pressione o lo sforzo.

Infine, il test di tolleranza ai farmaci e anestetici è utile a garantire la sicurezza del paziente e viene eseguito in presenza dell’anestesista rianimatore.