E´ il linfoma cutaneo più comune, anche se è una patologia piuttosto rara. Non ha niente a che vedere con le infezioni da miceti, ma prende il proprio nome dall’aspetto fungoide delle lesioni. La malattia può insorgere su cute sana, ma è spesso preceduta da una parapsoriasi o da una papulosi linfomatoide. Varie sono le modalità di presentazione clinica. La micosi fungoide classica si manifesta con chiazze poco infiltrate, che hanno dimensioni variabili, limiti netti e colorito eritemato-giallastro, roseo o rosso. Le lesioni sono più o meno numerose e ciascuna di esse può spontaneamente scomparire del tutto o parzialmente per poi ripresentarsi nella stessa sede o in vicinanza. E’ questa la fase premicosica. In seguito, nel corso di mesi o anni, le chiazze s’infiltrano, si rilevano sul piano cutaneo, assumono colorito più scuro, divengono desquamanti o essudanti. E’ questa la fase micosica, caratterizzata anche da un intenso prurito. La micosi fungoide eritrodermica esordisce anch’essa con chiazze eritematose, ma rapidamente giunge ad interessare tutta la superficie cutanea. Il colorito della cute è rosso cupo.

SEZIONI MEDICHE
 Dermatologia generale
 Fototerapia

PRESTAZIONI
 Visita specialistica dermatologica
 Biopsia
 Esame istologico
 Fototerapia UVB
 PUVA (fotochemioterapia)

RIMANDI
 Parapsoriasi