Skip to main content
Prenotazioni & info: 02.5492511 – info@ide.it

Atrofia ungueale

L’Atrofia Ungueale (atrofia dell’unghia) corrisponde all’assenza dell´unghia per alterazione o mancanza della matrice ungueale.

Può essere una malformazione congenita o ereditaria oppure conseguenza di traumatismi o di ripetuti fenomeni infettivi e infiammatori.

L’atrofia ungueale rappresenta una condizione medica caratterizzata da una notevole sottigliezza, debolezza e spesso fragilità delle unghie situate sulle dita delle mani e dei piedi.

Questa condizione comporta una significativa alterazione della normale struttura e forza delle unghie.

Gli individui che ne soffrono possono sperimentare una serie di sintomi, tra cui:

  • Sottigliezza ungueale: Le unghie diventano significativamente più sottili rispetto al loro stato normale, rendendole più fragili.
  • Fragilità ungueale: La fragilità diventa un problema, con un rischio aumentato di rottura e scheggiatura delle unghie.
  • Striature: Spesso si notano delle striature che possono svilupparsi in senso longitudinale o trasversale sulle unghie interessate.
  • Opacità: Le unghie possono perdere la loro normale lucentezza e colore, diventando opache.
  • Deformità delle unghie: La loro fragilità strutturale può portare a una deformazione delle unghie, causando curve o irregolarità nella loro forma.

L’atrofia ungueale può essere innescata da una varietà di fattori, tra cui patologie sottostanti, traumi, infezioni da funghi o batteri, carenze nutrizionali o come effetto collaterale di farmaci.

La diagnosi e il trattamento di questa condizione dipendono dalla causa sottostante, ma possono essere utilizzati presso il centro di cura dermatologico ungueale IDE di Milano.

Quindi è fondamentale consultare un medico o un dermatologo a Milano dell’Istituto IDE per una valutazione completa qualora si sospetti di essere affetti da atrofia ungueale.

Sintomi Atrofia Ungueale

I segni distintivi dell’atrofia ungueale possono variare a seconda della causa sottostante.

In generale, come sopra accennati, essi possono includere:

  • Sottilizzazione e riduzione delle dimensioni delle unghie: Le unghie diventano più sottili e più piccole del normale.
  • Distacco della lamina ungueale: La parte visibile delle unghie si separa dal letto ungueale.
  • Cambiamenti di colore: Le unghie possono assumere varie tonalità, come bianco, giallo, marrone o nero, a seconda della causa.
  • Rallentamento della crescita ungueale: Le unghie possono crescere più lentamente.
  • Fragilità delle unghie: Le unghie diventano fragili e soggette a rotture e scheggiature.

Alcuni pazienti possono sperimentare anche:

  • Dolore: Le unghie possono causare disagio e dolore.
  • Infiammazione: L’area circostante alle unghie può infiammarsi.
  • Sensazione di bruciore: Alcune persone possono avvertire una sensazione di bruciore nelle unghie coinvolte.

Cause Atrofia Ungueale

Le cause sottostanti dell’atrofia ungueale sono diverse.

Esse includono ncludono malattie croniche come psoriasi, artrite reumatoide e alopecia areata, infezioni fungine o batteriche come l’onicomicosi e la paronichia, traumi alle unghie, effetti collaterali di farmaci come la chemioterapia, carenze di vitamine e minerali come la vitamina B12 e il ferro, e occasionalmente condizioni genetiche.

L’atrofia ungueale può essere causata da diverse condizioni sottostanti, eccole nello specifico:

  1. Malattie croniche: Alcune condizioni di lunga durata, come la psoriasi, l’artrite reumatoide e l’alopecia areata, possono influenzare negativamente il processo di crescita e la struttura delle unghie, portando all’atrofia ungueale.
  2. Infezioni: Le infezioni fungine o batteriche delle unghie, come l’onicomicosi, sono spesso correlate all’atrofia ungueale. Queste infezioni possono compromettere la salute delle unghie e causarne la sottilizzazione e deformità.
  3. Traumi: Lesioni o traumi diretti alle unghie, come colpi o ferite, possono causare danni permanenti alle unghie e contribuire all’atrofia.
  4. Farmaci: Alcuni farmaci, in particolare i chemioterapici utilizzati nel trattamento del cancro, possono avere effetti collaterali che includono l’atrofia delle unghie.
  5. Carenze nutrizionali: La carenza di nutrienti essenziali, come la vitamina B12 o il ferro, può influire negativamente sulla salute delle unghie, portando alla sottilizzazione e all’atrofia.
  6. Disturbi genetici: Alcuni disturbi genetici rari possono influenzare il normale sviluppo delle unghie, provocando l’atrofia ungueale.
  7. Patologie dermatologiche: Condizioni della pelle come il lichen planus possono coinvolgere anche le unghie, causando l’atrofia.
  8. Età avanzata: Con l’invecchiamento, le unghie possono naturalmente diventare più sottili e fragili, il che può contribuire all’atrofia.
  9. Esposizione a sostanze chimiche nocive: L’uso prolungato di solventi o prodotti chimici dannosi per le unghie, come quelli presenti nell’industria, può danneggiare le unghie e portare all’atrofia.

È naturalmente importante notare che la diagnosi e il trattamento dell’atrofia ungueale dipendono dalla causa sottostante.

Pertanto, è fondamentale un consulto presso la clinica di dermatologia a Milano IDE con un dermatologo specializzato nel trattamento delle unghie, per una valutazione accurata e per determinare il piano di trattamento più adatto in base alle specifiche circostanze individuali.


IDE: Visita e Diagnosi dell’Atrofia Ungueale a Milano

La visita e la diagnosi dell’atrofia ungueale presso la Clinica IDE a Milano, rappresentano un processo ambulatoriale condotto da un dermatologo o un medico specializzato nella valutazione e nel trattamento delle malattie cutanee e delle unghie.

Ecco come solitamente si svolge la visita per l’Atrofia dell’Unghia:

1. Raccolta di Storia Medica e Anamnesi: Il medico inizia il processo raccogliendo una storia medica dettagliata del paziente. Questa fase comprende domande volte a identificare eventuali condizioni mediche pregresse e a individuare potenziali fattori scatenanti o cause dell’atrofia ungueale.

2. Esame Fisico Approfondito: Il dermatologo esegue un esame fisico minuzioso delle unghie del paziente. Questo esame mira a valutare la forma, la dimensione, lo spessore, la struttura e il colore delle unghie. Eventuali anomalie visibili, come striature, decolorazione o distacco della lamina ungueale, sono attentamente considerate.

3. Biopsia delle Unghie (se necessaria): In situazioni in cui la causa sottostante dell’atrofia ungueale non è chiara, il dermatologo può optare per una procedura chiamata biopsia delle unghie. Durante questa procedura, viene prelevato un piccolo campione di tessuto ungueale per un’analisi microscopica in laboratorio, al fine di identificare la causa sottostante.

4. Esami di Laboratorio (se necessari): Talvolta, vengono richiesti esami di laboratorio aggiuntivi, come analisi del sangue o delle unghie, per individuare carenze nutrizionali o rilevare infezioni fungine o batteriche.

5. Discussione dei Sintomi: Il medico raccoglie informazioni dettagliate dai pazienti sulle manifestazioni dei sintomi, compresi eventuali sintomi correlati, come dolore, infiammazione o sensazioni di bruciore.

6. Discussione dei Fattori Scatenanti: Il paziente è incoraggiato a condividere informazioni su eventuali circostanze che potrebbero aver contribuito all’atrofia ungueale, come traumi, esposizione a sostanze chimiche nocive o l’uso di farmaci specifici.

Dopo aver raccolto tutte queste informazioni, il dermatologo sarà in grado di formulare una diagnosi.

La diagnosi sarà basata sulla causa sottostante dell’atrofia ungueale e, se possibile, sulle condizioni mediche o dermatologiche sottostanti coinvolte.

Una volta ottenuta una diagnosi, il medico discuterà con il paziente le opzioni di trattamento.

Queste opzioni possono variare in base alla causa e alla gravità dell’atrofia ungueale.

In alcuni casi, il trattamento può essere finalizzato a risolvere la causa sottostante, mentre in altri casi, può concentrarsi sulla gestione dei sintomi e sull’ottimizzazione dell’aspetto e della funzionalità delle unghie interessate.


Trattamenti per cura dell’Atrofia dell’Unghia a Milano presso IDE

Il trattamento dell’atrofia ungueale (o atrofia dell’unghia) a Milano presso l’istituto di cura dermatologica dell’unghia IDE, dipende molto dalla causa sottostante.

In generale, le opzioni di trattamento includono:

  • Affrontare la causa sottostante, se possibile.
  • Interventi di cura palliativa per migliorare l’aspetto e la funzionalità delle unghie, come l’applicazione di creme idratanti, la ricostruzione delle unghie o l’uso di protesi ungueali.

In alcuni casi, l’atrofia ungueale può essere irreversibile, e il trattamento sarà principalmente mirato a gestire i sintomi e a migliorare la qualità della vita del paziente.

I trattamenti per l’atrofia ungueale sono vari e dipendono come poc’anzi descritto dalla causa sottostante e dalla gravità della condizione.

Di seguito, sono descritti in dettaglio:

  1. Trattamento della Causa Sottostante: L’approccio più efficace consiste nel trattare la causa sottostante dell’atrofia ungueale. Ad esempio, se l’atrofia è il risultato di una condizione come l’artrite reumatoide o l’onicomicosi (infezione fungina delle unghie), il trattamento si concentrerà sulla gestione di queste condizioni specifiche per migliorare la salute delle unghie.
  2. Cure Palliative: Spesso, il trattamento mira a gestire i sintomi e a migliorare l’aspetto e la funzionalità delle unghie. Queste cure palliative possono includere:
    • Igiene Adeguata delle Unghie: Mantenere le unghie pulite e ben tagliate è fondamentale per prevenire ulteriori danni.
    • Creme Idratanti: L’applicazione regolare di creme o oli idratanti può contribuire a mantenerle più flessibili e meno soggette alla rottura.
    • Unghie Artificiali o Protesi Ungueali: In alcuni casi, il dermatologo può consigliare l’uso di unghie artificiali o protesi ungueali per migliorare l’aspetto estetico e la funzionalità delle unghie danneggiate.
    • Ricostruzione delle Unghie: La ricostruzione delle unghie con materiali speciali può essere considerata per migliorare l’aspetto delle unghie danneggiate.
    • Smalti Fortificanti: Gli smalti per unghie arricchiti con ingredienti fortificanti possono contribuire a rafforzare le unghie.
  3. Integrazione di Nutrienti: Se una carenza di vitamine o minerali è implicata nella condizione, il medico può prescrivere integratori alimentari o modifiche nella dieta per correggere tali carenze.
  4. Trattamenti Topici: In alcuni casi, si possono utilizzare trattamenti topici come creme contenenti urea o acido salicilico per favorire la crescita delle unghie e migliorarne la salute.
  5. Interventi Chirurgici: Laddove l’atrofia ungueale sia estremamente grave e limiti notevolmente la funzionalità, potrebbe essere considerata la rimozione chirurgica dell’unghia o la correzione chirurgica della deformità ungueale (vedi più in basso).
  6. Trattamenti Laser: In alcune situazioni, il trattamento con laser può essere utilizzato per trattare l’onicomicosi (infezione fungina delle unghie) che potrebbe contribuire all’atrofia.

È essenziale notare che il trattamento dell’atrofia ungueale deve essere altamente personalizzato in base alla causa specifica e alle esigenze fisico-meccaniche dell’unghia del paziente.

Una consulenza con un dermatologo o uno specialista delle unghie IDE è fondamentale per una valutazione accurata e per determinare il piano di trattamento più adatto.


SEZIONI MEDICHE DEDICATE AL TRATTAMENTO DELL’ATROFIA DELL’UNGHIA

PRESTAZIONI DERMATOLOGICHE DEDICATE ALLA DIAGNOSI DELL’ATROFIA DELL’UNGHIA


Trattamento Chirurgico dell’Atrofia Ungueale a Milano presso il Centro IDE

Il trattamento chirurgico dell’atrofia ungueale è un’opzione da considerare solo in situazioni specifiche in cui la condizione è estremamente grave, limita notevolmente la funzionalità delle unghie o causa notevole disagio.

La Clinica di dermatologia IDE a Milano offre anche questo genere di trattamenti sia per l’Atrofia dell’Unghia sia per l’Unghia Incarnita tramite fenolizzazione.

Di seguito, vengono delineate alcune delle opzioni chirurgiche disponibili per la cura dell’Atrofia Ungueale a livello chirurgico:

  • Rimozione dell’Unghia (Onicectomia): Questa procedura chirurgica prevede la completa o parziale rimozione dell’unghia colpita da atrofia. L’onicectomia può essere raccomandata quando l’atrofia è grave e comporta dolore persistente o infezioni ricorrenti sotto l’unghia. Dopo l’intervento, l’unghia potrebbe avere la possibilità di ricrescere, sebbene in alcuni casi la ricrescita potrebbe non verificarsi.
  • Correzione delle Deformità Ungueali: Nel caso in cui l’atrofia ungueale sia accompagnata da deformità significative e dolorose delle unghie, il chirurgo può eseguire un intervento di correzione. Questo potrebbe implicare la rimozione di parti delle unghie deformi o la correzione delle curve anomale delle unghie.
  • Chirurgia Plastica delle Unghie: In situazioni specifiche, la chirurgia plastica delle unghie può essere una scelta per ricostruire o riparare le unghie danneggiate. Questa procedura coinvolge la rimozione dell’unghia danneggiata e la creazione di una nuova unghia utilizzando tessuto dalla stessa area.
  • Protesi Ungueali Personalizzate: L’uso di protesi ungueali personalizzate è un’opzione per migliorare l’aspetto e la funzionalità delle unghie danneggiate. Queste protesi sono create su misura per adattarsi alle unghie e offrono un aspetto naturale.

È importante sottolineare che il trattamento chirurgico dell’atrofia ungueale è una soluzione estrema, ed è riservato ai casi in cui i sintomi sono estremamente gravi o invalidanti, e quando le altre opzioni di trattamento non hanno avuto successo nel fornire il dovuto sollievo.

Inoltre, qualsiasi procedura chirurgica comporta rischi e richiede un adeguato periodo di recupero.

Prima di prendere una decisione in merito a un trattamento chirurgico, è fondamentale consultare un chirurgo specializzato di IDE Milano in patologie delle unghie o un dermatologo IDE.

Questa consultazione consente di ottenere una valutazione accurata e di discutere in dettaglio le opzioni di trattamento, basate sulle esigenze specifiche del paziente e sulla gravità della sua condizione.


Patologie dermatologiche correlate all’Atrofia Ungueale

L’atrofia ungueale può essere associata a diverse condizioni dermatologiche. Di seguito, sono descritte alcune delle patologie cutanee collegate all’atrofia ungueale:

  • Psoriasi delle Unghie: La psoriasi è una malattia autoimmune della pelle che può coinvolgere anche le unghie. La psoriasi delle unghie può manifestarsi con depressioni, striature o fori nelle unghie, che sono sintomi di atrofia ungueale.
  • Artrite Reumatoide: Questa malattia autoimmune può causare infiammazione delle articolazioni e influire sulla salute delle unghie. L’atrofia ungueale è un comune segno dell’artrite reumatoide.
  • Lichen Planus: Questa è una condizione dermatologica infiammatoria che può coinvolgere la pelle, le mucose e le unghie. L’atrofia ungueale è uno dei sintomi associati al lichen planus delle unghie.
  • Sclerodermia: La sclerodermia è una malattia autoimmune che coinvolge la pelle e i tessuti connettivi. Può causare ispessimento della pelle e interessare anche le unghie, portando a varie anomalie, tra cui l’atrofia ungueale.
  • Lupus Eritematoso Sistemico: Questa malattia autoimmune può interessare molti sistemi del corpo, tra cui la pelle e le unghie. L’atrofia ungueale può manifestarsi in alcune persone con lupus eritematoso sistemico.
  • Dermatite da Contatto Cronica: L’uso prolungato di sostanze chimiche o allergeni sulle mani può portare a una dermatite da contatto cronica, che a sua volta può causare danni alle unghie, compresa l’atrofia.
  • Paronichia Cronica: La paronichia è un’infezione del letto ungueale, e la forma cronica può portare a danni persistenti alle unghie, tra cui l’atrofia.
  • Malattie del Tessuto Connettivo: Condizioni come il morbo di Raynaud, la sindrome di Sjögren e altre malattie del tessuto connettivo possono influenzare la salute delle unghie e portare all’atrofia.
  • Sindrome delle Unghie Gialle: Questa è una condizione in cui le unghie diventano gialle e spesso sottili. L’atrofia delle unghie può essere un aspetto di questa sindrome.

È importante notare che l’atrofia ungueale può essere un sintomo di queste condizioni o può svilupparsi come conseguenza delle stesse.

La gestione dell’atrofia ungueale in questi casi spesso coinvolge il trattamento della condizione sottostante, oltre a misure specifiche per migliorare la salute delle unghie.

Pertanto, una diagnosi accurata da parte di un dermatologo IDE o di un medico specializzato è cruciale per identificare la causa sottostante e pianificare il trattamento adeguato.


Prognosi Atrofia dell’Unghia: è possibile guarire?

La prognosi dell’atrofia ungueale varia notevolmente in base a diversi fattori, in particolare la causa sottostante e la gravità della condizione.

Ecco alcune considerazioni sulla prognosi:

  1. Atrofia Ungueale Leggera: Nei casi di atrofia ungueale leggera, che non è associata a condizioni sottostanti gravi, la prognosi è generalmente più favorevole. Con un’adeguata cura e gestione, le unghie possono, con il tempo, recuperare una salute e un aspetto più vicini alla normalità. Questo processo può includere il trattamento delle cause sottostanti, come la psoriasi o l’onicomicosi, e l’uso di trattamenti topici o idratanti specifici.
  2. Condizioni Sottostanti: Quando l’atrofia ungueale è il risultato di una condizione medica sottostante, come l’artrite reumatoide o la psoriasi, la prognosi è strettamente correlata alla gestione efficace di quella condizione. Se la patologia di base viene adeguatamente trattata e controllata, è possibile migliorare la salute delle unghie. Tuttavia, in questi casi, la guarigione completa potrebbe non essere sempre raggiungibile.
  3. Atrofia Ungueale Grave: Nei casi di atrofia ungueale grave, in cui l’unghia è gravemente danneggiata o la patologia è avanzata, la prognosi potrebbe essere meno favorevole. Il miglioramento potrebbe essere limitato, e potrebbe essere necessario considerare opzioni più invasive, come interventi chirurgici, per gestire la situazione in modo appropriato.
  4. Atrofia Ungueale Irreversibile: In alcune circostanze, l’atrofia ungueale può raggiungere uno stato irreversibile, il che significa che le unghie danneggiate potrebbero non tornare mai più alla loro forma o funzionalità normali.

Da notare che la diagnosi precoce e la gestione tempestiva delle condizioni sottostanti svolgono un ruolo cruciale nel migliorare la prognosi.

Consultare un dermatologo o uno specialista delle unghie IDE Milano per una valutazione accurata e una diagnosi corretta è fondamentale.

Inoltre, la conformità al trattamento e alle terapie raccomandate gioca un ruolo chiave nel determinare il risultato finale.

Se si sospetta un problema alle unghie o si notano cambiamenti significativi, è essenziale cercare cure mediche il prima possibile per una gestione efficace dell’atrofia ungueale.