Il cloasma è l’alterazione circoscritta del colore della pelle conseguenza dell’aumento di pigmento melanico.

Fattori predisponenti sono: la gravidanza, l’uso di anticoncezionali orali e alcuni farmaci fotosensibilizzanti come le tetracicline.

Di solito le zone più colpite risultano essere la fronte, il labbro superiore, le guance e il mento e comunque le zone fotoesposte.

I soggetti maggiormente interessati sono le donne e in special modo le donne gravide.

Le cause non sono note, anche se è probabile il ruolo determinante di fattori predisponenti genetici e fattori ormonali.

L’affezione ha un decorso cronico. Le forme insorte in gravidanza o conseguenti a trattamenti ormonali possono scomparire spontaneamente. Assolutamente importante per il decorso dell’inestetismo e del suo eventuale trattamento è una fotoprotezione costante.

Il trattamento può essere dermocosmetologico, chirurgico e laser.

 

SEZIONI MEDICHE
Chirurgia dermatologica e laser
Dermatologia generale
Dermocosmetologia

PRESTAZIONI

  • Visita specialistica dermatologica
  • Visita dermocosmetologica
  • Visita specialistica chirurgica
  • Peeling
  • Fototermolisi